Test TM RACING 125/250 Fi my 2024

da | Dic 8, 2023 | News, Aziende, Enduro

Test TM RACING 125/250 Fi my 2024

Pinerolo (TO)

TM 19Viste le previsioni meteo, ci si aspettava una bella giornata, ma non pensavamo fosse una di quelle dove temperature, sole e terreno fossero perfette. Si parte, destinazione Pinerolo, precisamente Crossodromo di Baldissero. Arriviamo verso le 10 e subito dopo di noi arriva Deny Philippaerts con le bellissime TM 125 e 250 2t per il nostro test.

Dopo averle scaricate, Deny ci illustra qualche dettaglio prima di accenderle e scaldare i motori.  Nel frattempo sopraggiunge anche Jarno Boano, Manager del blasonato Team TM, che conosco da anni, da quando eravamo noi i top riders dell’enduro. Capire le moto e scoprirne pregi e difetti, per noi è una cosa che parte da lontano, dove l’esperienza agonistica conta eccome.

Bando alle ciance, ci spostiamo poco lontano, nel percorso apposito per l’Enduro.  Sistematina al manubrio, inclinazione giusta delle leve e si parte. Con me c’è Yuri (Show) Previtali alla sua prima esperienza da tester, che non lo sa ancora, ma con cui abbiamo in programma di fare un discorso leggermente diverso dal solito, analizzando anche come si possa arrivare ad acquisire quella sensibilità per capire la moto che stiamo provando, quei piccoli segreti che fanno la differenza tra un Test e una Prova. Due ore e mezza di full immersion per ogni mezzo. Cinque ore di test dove abbiamo messo sotto torchio la 125 e la 2502t

 

TM Racing EN 250Fi

TM 4Primo approccio con la 250: buona l’impugnatura del manubrio, l’ergonomia della seduta, la larghezza dei convogliatori e la stretta delle ginocchia è più che ottima; sella e serbatoio risultano ben raccordati in altezza e larghezza. La prima sensazione che emerge da questa quarto di litro è senz’altro l’esuberanza, la potenza e la progressione del motore. Quando si incontrano le giuste condizioni per spalancare completamente il gas, risulta impegnativo mantenere la ruota anteriore a contatto con il suolo. La potenza che scarica a terra è notevole, risultando a volte brusca, ma ecco che proprio grazie a questo passare gli ostacoli alleggerendo l’avantreno diventa, un gioco da ragazzi.

Per contro bisogna superare una piccola incertezza che si nota nella primissima parte di apertura del gas. L’erogazione della potenza data dall’iniezione non è lineare, parte abbastanza morbida ma la successiva risposta è, come detto, entusiasmante, tanto da costringere il pilota a proiettarsi in avanti sul manubrio per mantenere un accettabile assetto di decollo, in quanto tale sensazione è fortemente palpabile. L’accensione elettrica è risultata efficace e sempre pronta, buona la decisione di lasciare comunque la pedivella a soccorrere in caso di bisogno.

L’altra caratteristica, riguarda la ciclistica. Il telaio perimetrale in alluminio, al primo impatto non sembrava eccellere in fatto di maneggevolezza, ma più si accelera e più la precisione di guida si fa sentire. Con il passare del tempo e di confidenza, mi ha trasmesso una bella sensazione di stabilità e soprattutto mi ha fatto dimenticare, in alcune situazioni iniziali, la paura di “perdere” la ruota anteriore al contatto con gli ostacoli, buche o avvallamenti.

TM 8Freni: La pinza anteriore Brembo è una garanzia, non particolarmente potente ma modulabile; anche la pinza posteriore Nissin fa il suo sporco lavoro in maniera onesta.  Il reparto sospensioni è tendente al sostenuto, classica prerogativa racing, cosa che io, anche se sono leggero (circa 60 kg), ho apprezzato specialmente in materia di assorbimento all’atterraggio sui salti o nrll’affrontare gradini particolarmente accentuati.

Dopo aver testato la 250, sono due le cose che mi sono rimaste impresse e che mi sento di definire come caratteristiche dominanti: racing e precisione.

 

 

DATI TECNICI

CAMBIO  6 marce
AVVIAMENTO Elettrico
CORSA  72 mm
ALESAGGIO  66.4 mm
FRIZIONE Multidisco a bagno d’olio
CILINDRATA  249.3 cm3
ECU eMoticom
CORPO FARFALLATO TM Racing
PESO (SENZA BENZINA)    105 Kg
CAPACITA’ SERBATOIO (CIRCA)   8.5 Lt / 12 Lt
DIAMETRO DISCO FRENO ANTERIORE  270 mm
DIAMETRO DISCO FRENO ANTERIORE  245 mm
PINZA FRENO ANTERIORE   Brembo
PINZA FRENO POSTERIORE Nissin
CATENA Regina ZSA
COSTRUZIONE TELAIO      In alluminio autotemprante tipo deltabox monotrave con particolari estrusi, forgiati e microfusi
SOSPENSIONE ANTERIORE Kayaba Ø 48 mm
ALTEZZA MINIMA DA TERRA 36.5 cm
SOSPENSIONE POSTERIORE TM Racing
ALTEZZA SELLA DA TERRA 98.5 cm
INCLINAZIONE CANNOTTO DI STERZO  63°
ESCURSIONE ANTERIORE 310 mm
ESCURSIONE POSTERIORE 300 mm

 

 

TM Racing EN 125 Fi 2T

A scendere da un 250 e salire su un 125 credo sia normale avere la sensazione di avere a disposizione un giocattolo da portare dove vuoi. Tanto potente ed esuberante il 250, tanto mi è sembrato docile e facile da controllare il 125.

TM 13Di potenza l’ottavo di litro della casa pesarese ne ha, anche se la progressione che scaturisce ai bassi regimi non impressiona, salendo con linearità a meno che tu non dia una bella “sfrizionata”
alla quale ne seguirà un’accelerazione corposa con una schiena importante. La sensazione di essere “dormiente” nella prima parte di apertura del gas, risulta vantaggiosa nelle situazioni di terreno con scarsa aderenza, permettendo di gestire meglio la trazione e percorrere metri senza avere slittamento eccessivo. Ottima la rapportatura delle sei marce e nulla da dire sulla frizione che risulta sempre efficiente anche sotto stress.

Non ha una potenza che ti colpisce, ma credo che abbia tutto ciò che serva per divertirsi e essere competitivi nella lotta contro il tempo.

La ciclistica ricalca molte caratteristiche della 250, dalla quale si differenzia sensibilmente per la maggior leggerezza e facilità di guida rendendola più agile e “giocherellona”. Buono anche il reparto sospensioni, dove le Kayaba da 48Ø fanno un lavoro egregio. Il mono ammortizzatore TM Racing sulla piccola cilindrata, a dispetto della 250, secondo me dà il meglio di se,sempre rimarcando il fatto che la moto sia stata standard e le sospensioni non siano state toccate.

Anche la frenata risulta leggermente più modulare e controllabile. La leggera differenza di peso e d’inerzia delle masse del motore, riqualificano le sensazioni e le piccole variazioni di valutazione rispetto ai reparti sopra descritti della sorella maggiore, esaltandone gli aspetti caratteristici di una 125.

TM 15Nessuna incertezza sulla taratura dell’iniezione, solo da segnalare che talvolta, durante le sessioni fotografiche, che obbligano ad un “accendi/spegni” piuttosto frequente, per rimetterla in moto, bisognava spalancare bene il gas e dare delle decise pedate alla pedivella dell’accensione.

Nella sezione mappature, come nella 250, non ho trovato moltissima differenza tra hard e soft, forse un poco di più nella 250.

Tirando le somme, posso dire che il connubio tra i vari fattori quali, telaio perimetrale in alluminio, sospensioni, motore e geometrie, mi hanno dato una buona sensazione di stabilità più che maneggevolezza, in sostanza, più alzi il ritmo e più lei risponde dando sicurezza nell’affrontare gli ostacoli, sensazione che ho avuto per entrambe le cilindrate.

Credo perciò che i piloti della TM Racing avranno una buona arma per il prossimo campionato.

DATI TECNICI

CAMBIO  6 marce
ACCENSIONE a pedale
CORSA  54,5 mm
ALLESAGGIO  54 mm
FRIZIONE Multidisco a bagno d’olio
CILINDRO  124,8 cm3
ECU eMoticom
CORPO FARFALLATO TM Racing
PESO (SENZA BENZINA)    96Kg
DIAMETRO DISCO FRENO POSTERIORE  245 mm
PINZA FRENO ANTERIORE Brembo
PINZA FRENO POSTERIORE Nissin
CATENA ReginaGPX
TELAIO In alluminio autotemprante tipo deltabox monotrave con particolari estrusi, forgiati e microfusi
SOSPENSIONI ANTERIORI Kayaba   Ø 48 mm
ALTEZZA MINIMA DA TERRA  37cm
SOSPENSIONE POSTERIORE TM Racing
ALTEZZA DELLA SEDUTA DA TERRA  99 cm
INCLINAZIONE DELLA TESTA DELLO STERZO   63°
ESCURSIONE FRONTALE  310 mm
ESCURSIONE POSTERIORE  300 mm

 

Stefano Passeri per Soloenduro.it
PH: Enzo Danesi
Abbiamo utilizzato NIKON Z8 gentilmente fornitaci da Nital S.p.a.

Sito TM Racing

Video in evidenza

Vai alla Tv Enduro

Sponsor

Eventi in evidenza

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Partner

RecentiGli Ultimi Articoli

Pin It on Pinterest

Condividi