TRANSANATOLIA 2015 Day4

da | Ago 26, 2015 | Motorally, News

TRANSANATOLIA 2015 Day4

TRANSANATOLIA 2015 E’ TRIS DI VITTORIE PER GERARD FARRES. PRIMO PER IL TERZO GIORNO DI SEGUITO, DAVANTI A OLIVIER PAIN E PEDRO BIANCHI PRATA

Istanbul – 26 agosto 2015 – L’ipotetico podio di giornata oggi vede Spagna, Francia e Portogallo sui tre gradini. Gerard Farres (Ktm-Team Himoinsa) ha vinto anche la tappa di oggi, forse una delle più belle e complicate fino ad ora per questa sesta edizione del Transanatolia. In realtà quando i piloti sono arrivati al traguardo il tempo migliore era di Olivier Pain ma Farres spiegava che era stato fermato, a tre chilometri dalla fine, da un contadino che gli aveva fatto perdere almeno due minuti.

Un controllo sul Trakker, l’apparecchiatura che segue passo passo i piloti in gara, ha confermato la sua versione ed è stato possibile ricalcolare il suo tempo che è risultato più basso di tutti gli altri. Olivier Pain (Team Nomade Racing) che giorno dopo giorno trova un sempre maggior feeling con la sua Ktm scivola quindi in seconda posizione ed è contento comunque proprio per la fiducia che sta recuperando velocemente, dopo l’operazione alla spalla, con la nuova Ktm e il nuovo team.

Terzo posto per Pedro Bianchi Prata (Honda), il portoghese che domina l’Europeo Baja ha agguantato un terzo posto con una speciale estremamente precisa. Al quarto posto c’è un altro portoghese, Helder Rodrigues (Yamaha) e poi Laia Sanz che si sta allenando bene sia in termini di navigazione che con la sua nuova Ktm in versione rally raid in questo Transanatolia.

Per trovare il primo italiano bisogna arrivare alla sesta posizione dove c’è Alessandro Botturi, abbastanza scoraggiato all’arrivo: “Non è andata troppo bene oggi, ho combinato un po’ di casino in un paese, durante una velocità controllata. Non mi tornavano le note e allora ho cercato la strada giusta, perdendo tempo prezioso. Inoltre ero a trenta all’ora e di conseguenza non potevo far molto, sono andato piano…era una tappa enduristica, un po’ bagnata in terra…avevo fatto tutto bene, e poi…”.

Che la speciale sia stata bellissima lo confermano tutti i piloti al traguardo, compreso Paolo Ceci che ha chiuso ottavo alle spalle di Vanni Cominotto che ha ammesso, anche lui, più di qualche pasticcio nella navigazione. Ceci invece non ha sbagliato nulla, controllando molto bene i tanti fuoripista ed andando a cercare tutti i WPT. Non è escluso che stasera, dopo il controllo di tutte le tracce GPS non saltino fuori delle sorprese che ribaltino le classifiche. A chiudere il gruppo dei primi dieci al momento ci sono anche Loic Minaudier (Ktm) nono e Mirko Pavan (Beta) decimo.

Domani la carovana del rally lascia Erzurum e comincia il rientro verso Ankara, e quindi direzione Ovest: la quinta tappa prevede 574 chilometri con due prove speciali belle toste, la prima da 168 km, la seconda da 194 e si tornerà a dormire in bivacco a Refahive.

www.transanatolia.com

Elisabetta Caracciolo

Video di Attila Pasi

Video in evidenza

Vai alla Tv Enduro

Sponsor

Eventi in evidenza

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Partner

RecentiGli Ultimi Articoli

Pin It on Pinterest

Condividi