A CLEAR PATH TO SANTIAGO FOR DESPRES?

da | Dic 31, 2012 | Enduro, News

A CLEAR PATH TO SANTIAGO FOR DESPRES?

Following Marc Coma’s withdrawal from the Dakar 2013, Cyril Despres’ chances of winning the title a fifth time have certainly improved… but the competition for the French rider could be even stronger.

All the usual reference points around the bike event came crashing down at the same time as Marc Coma did in the 3rd stage of the Morocco Rally. Despite his best efforts and intensive use of the Coué Method, the Catalan rider has been unable to overcome his dislocated left shoulder injury. So the traditional duel between him and Cyril Despres will not take place in the Dakar 2013. The two KTM riders have not only shared the championship between them since 2005, (4-3, “advantage France”), they have also won 43 of the 90 special stages! The most logical – but also most simplistic – analysis leads one to think that Despres has an easy ride to get ahead and increase his list of triumphs by winning his fifth title in Santiago. Cyril does not share this point of view, being very aware of the hazards of the event, and he is not counting his chickens about the ‘clear road’ that has opened up before him: “Marc’s Dakar came to an end on a lump of camel grass, one of the thousands we come across. When people tell me I’m on my own now I can’t resist a little smile: we’re going to have to deal with loads of camel grass, stones, climbs and descents”, he says. Despres could also benefit from a star adviser in the bivouac: “Marc has told me he will be in Lima, and if he stays on for the rally it will certainly be advantageous in terms of strategy, preparation of the road-book, etc.”

Accustomed to mainly focusing his energies on his own performance, Despres also points out that “several riders will now fancy their chances of a podium finish”. Coma’s withdrawal could well have a liberating psychological effect on all the competitors who have previously finished behind them! Indeed, if the ‘rebellion’ of the other riders gains momentum there are several possible candidates for the title. Some who have already savoured a place on the podium have good reason to feel optimistic: Francisco ‘Chaleco’ Lopez, 3rd in 2010, has an opportunity to win in the Chilean capital, and he has always done best on his home territory (4 stage wins in Chile); David Frétigné, 3rd in 2009, returns to the Dakar with Yamaha and a strong ambition; the Portuguese rider Helder Rodrigues, who has just left Yamaha for Honda, was the first rider on the heels of Despres and Coma in 2011 and 2012, while David Casteu, present on the last podium in Dakar in 2007, is still in with a shout.

The Dakar 2013 could also mean a ‘generation handover’ in the class. People who seemed to be waiting for their moment to come might think it is now time to knock the top riders off their pedestals. In this respect, and despite Coma’s absence, the Catalan ‘clan’ is still well represented. His “water carrier” in recent years Juan Pedrero, will not be on his leader’s bike, handed over to the American all-terrain star Kurt Caselli, but he will still try to make the most of the gap left by Coma. The unobtrusive Jordi Viladoms, 4th in 2012, might also come out of his shell and grasp a potential opportunity. Above all, Joan Barreda has done brilliantly in the last two years, and at 29 years of age should show the maturity to fulfil his excellent promise. He was also the closest rider behind Despres during the Morocco Rally. Fewer than seven minutes separated the two men at the finish, i.e. much less than anyone could lose due to an inner tube problem or fuel line problem or a small navigation mistake… or a lump of camel grass! In any event, Despres will also need to keep an eye on Verhoeven, Gonçalves, Przygonski and company. His experience will help him to maintain his concentration.

ASO DAKAR NEWS
Edo Bauer

Traduzione in Italiano (By Google)

Un percorso chiaro per SANTIAGO DI DESPRES?

Dopo il ritiro di Marc Coma dalla Dakar 2013, Cyril Despres probabilità “di vincere il titolo per la quinta volta hanno senz’altro migliorato … ma il concorso per il pilota francese potrebbe essere ancora più forte.

Tutti i punti di riferimento abituali nel corso dell’evento moto è crollato al tempo stesso Marc Coma ha fatto nel 3 ° tappa del Rally Marocco. Nonostante i suoi migliori sforzi e l’uso intensivo del metodo Coué, il pilota catalano è stato in grado di superare il suo infortunio lussazione spalla sinistra. Così il tradizionale duello tra lui e Cyril Despres non avrà luogo alla Dakar 2013. I due piloti KTM non solo hanno condiviso il campionato tra di loro dal 2005, (4-3, “vantaggio Francia”), hanno anche vinto 43 delle 90 prove speciali! La più logica – ma anche più semplicistica – analisi ci porta a pensare che Despres ha un giro facile per andare avanti e aumentare la sua lista di successi, vincendo il suo quinto titolo a Santiago. Cyril non condivide questo punto di vista, essere molto consapevoli dei pericoli della manifestazione, e non conta i suoi polli per il ’via libera’ che si è aperto davanti a lui: “Dakar Marc si è conclusa su una zolletta di erba cammello, uno delle migliaia che incontriamo. Quando le persone mi dicono che sono da sola ora non riesco a resistere a un piccolo sorriso: stiamo andando ad avere a che fare con un sacco di erba cammello, sassi, salite e discese “, dice. Despres potrebbe anche beneficiare di un consulente stella nel bivacco: “Marc mi ha detto che sarà a Lima, e se rimane attiva per la manifestazione sarà certamente vantaggiosa in termini di strategia, preparazione del road-book, ecc

Abituati a concentrandosi principalmente le sue energie per la sua performance, Despres inoltre sottolinea che “diversi piloti ora fantasia le loro possibilità di salire sul podio”. Ritiro Coma potrebbe anche avere un effetto liberatorio psicologico su tutti i concorrenti che hanno già finito dietro di loro! Infatti, se la ’ribellione’ degli altri piloti slancio guadagni ci sono diversi possibili candidati per il titolo. Alcuni di coloro che hanno già assaporato un posto sul podio hanno buone ragioni per essere ottimisti: Lopez Francisco ’Chaleco’, 3 ° nel 2010, ha l’opportunità di vincere nella capitale cilena, e lui ha sempre fatto meglio sul suo territorio nazionale (4 stadi vittorie in Cile); David Frétigné, 3 ° nel 2009, ritorna alla Dakar con la Yamaha e una forte ambizione, il pilota portoghese Helder Rodrigues, che ha appena lasciato la Yamaha per la Honda, è stato il primo pilota sulla scia di Despres e Coma nel 2011 e il 2012, mentre David Casteu, presente sul podio ultimo a Dakar nel 2007, è ancora in con un grido.

La Dakar 2013 potrebbe anche significare una ’generazione di passaggio’ nella classe. Le persone che sembravano essere in attesa del loro momento di venire potrebbe pensare che sia giunto il momento di battere i top rider i loro piedistalli. A tale riguardo, e nonostante l’assenza Coma, ’clan’ il catalano è ancora ben rappresentata. Il suo “portatore d’acqua” in anni recenti Juan Pedrero, non sarà sulla moto del suo capo, ha consegnato l’American fuoristrada stelle Kurt Caselli, ma dovrà comunque cercare di sfruttare al meglio il vuoto lasciato da Coma. I discreti Viladoms Jordi, 4 ° nel 2012, potrebbe anche uscire dal suo guscio e di cogliere una potenziale opportunità. Soprattutto, Joan Barreda ha fatto brillantemente negli ultimi due anni, ed a 29 anni di età dovrebbero mostrare la maturità per mantenere la promessa eccellente. E ’stato anche il più vicino pilota alle spalle di Despres durante il Rally Marocco. Meno di sette minuti separati i due uomini al traguardo, vale a dire molto meno di quanto si potrebbe perdere a causa di un problema di camera d’aria o di linea un problema di carburante o un errore di navigazione piccolo … o un pezzo di erba cammello! In ogni caso, Despres dovrà anche tenere d’occhio Verhoeven, Gonçalves, Przygonski e compagnia. La sua esperienza lo aiuterà a mantenere la concentrazione.

ASO DAKAR NEWS
Edo Bauer

Video in evidenza

Vai alla Tv Enduro

Sponsor

Eventi in evidenza

Non ci sono eventi in programma

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Partner

RecentiGli Ultimi Articoli

Pin It on Pinterest

Condividi