Alex Salvini e il Team HM-Honda Zanardo sul tetto del Mondiale Enduro

da | Mar 25, 2013 | Enduro, News

Alex Salvini e il Team HM-Honda Zanardo sul tetto del Mondiale Enduro

C’è un posto nel nord dell’Argentina chiamato la Valle della Luna, nel parco di Ischigualasto, nei pressi della città di San Juan: qui Alex Salvini e il Team HM-Honda Zanardo hanno lasciato le loro impronte.

Già, proprio qui, il Mondiale Enduro ha visto disputarsi sabato 23 e domenica 24 marzo il Gran Premio di Argentina, seconda prova del campionato 2013.

Una gara a dir poco storica per il Team HM-Honda Zanardo. Una “due giorni” magica, ricca di imprese, di storie, di trionfi, sorrisi e lacrime di gioia.

Cinquanta chilometri di percorso tracciato lungo passaggi incredibili tra immense dune di terra, crateri simili a vulcani, canyon inesplorati, con tre spettacolari prove speciali, di cui l’Estrema invasa da oltre diecimila appassionati. Un totale di 14 prove cronometrate sabato e domenica.

Una gara straordinaria resa ancora più stratosferica dalle due vittorie ottenute da Alex Salvini nella E2 e da tutto il Team HM-Honda-Zanardo. Non ci sarebbero parole per definire e raccontare l’impresa dell’ex crossista, che da quando è arrivato quest’anno al Team HM-Honda-Zanardo in sella alla HM-Honda CRE F450R ,è immediatamente divenuto uno dei grandi protagonisti del Mondiale Enduro.

Salvini, infatti, ha dimostrato di possedere davvero una marcia in più. Sabato ha fatto sue nove speciali, domenica ne ha vinte otto infliggendo ogni volta distacchi davvero importanti ai suoi avversari Cervantes, Renet, Aubert e Knight.

 

ALEX SALVINI

“Sono soddisfatto di queste due vittorie. Era importante vincere e cercare di guadagnare qualche punto di vantaggio nella classifica di campionato. La squadra è stata bravissima a prepararmi la moto per affrontare nel migliore dei modi le varie speciali. Abbiamo trovato un set-up per essere sempre e costantemente performanti. È stata una bella lotta con Cervantes, Renet e Aubert. Ora bisogna subito pesare alla prossima gara, quella degli Assoluti d’Italia, restare concentrati e continuare a lavorare duro perché siamo solo all’inizio della stagione”.

 

FRANCO MAYR

“In questo GP di Argentina Salvini è stato stupendo. Non finisce di stupire tutti noi della squadra. Ci ha regalato delle emozioni che avevamo purtroppo dimenticato. Salvini riesce sempre a mantenere quella concentrazione e freddezza che solo Ahola riusciva ad avere e che noi abbiamo sempre nel nostro cuore. È stato incredibile vederlo vincere davanti ad un pubblico così numeroso. Dopo tredici anni Salvini è il primo pilota italiano ad essere al comando di una delle tre classi del modiale; l’ultimo fu Mario Rinaldi nel 2000 quando vinse il suo quarto mondiale. Inoltre, sempre dopo tredici anni, Salvini è anche il primo pilota azzurro ad aver ottenuto tre vittorie assolute su quattro giornate di gara del mondiale”.

 

Un po‘ in sordina invece Simone Albergoni, sesto e quarto al termine di una gara nella quale ha nuovamente sofferto il terreno smosso e le immense pietraie.

 

Prossimo impegno per il Team Hm-Honda Zanardo è la prima prova degli Assoluti d’Italia a Camerino il 6 e 7 aprile.

Team HM-Honda Zanardo
Press Office

Video in evidenza

Vai alla Tv Enduro

Sponsor

Eventi in evidenza

Non ci sono eventi in programma

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Partner

RecentiGli Ultimi Articoli

Pin It on Pinterest

Condividi