FIM Europe: Enduro 2021

da | Ago 9, 2021 | Enduro, News

FIM Europe: Enduro 2021

FIM Europe: Enduro 2021 – Kozojedy / Czech Republic 2nd day

Il secondo giorno del secondo round del Campionato Europeo Enduro a Kozojedy, Repubblica Ceca, il tempo è stato sicuramente un problema. Sebbene fosse asciutto e caldo durante il giorno, la pioggia della notte aveva innaffiato abbondantemente la pista in anticipo.

Ma anche nelle condizioni più difficili, sono stati gli stessi piloti a decidere la vittoria tra di loro: Primo fra tutti l’eroe locale Krystof Kouble: “Nel primo giro non è andata per niente bene. Sono caduto una volta in ognuno dei tre tappe e tempo perso. Solo dopo metà gara mi sono messo davvero in moto”. Ma ha dimenticato di dire che, nonostante le cadute, aveva fatto segnare il miglior tempo di tutti i piloti.

Anche per gli altri concorrenti hanno lottato con le tappe impegnative, rese ancora più difficili a causa della pioggia. L’italiano Enrico Rinaldi è arrivato terzo su un terreno sconosciuto dietro a Dominik Olszowy ed è proprio dietro a Kouble al secondo posto in campionato sia nella classifica generale che nella classe junior E2.

Ancora una volta, il giovane finlandese Pyry Juupaluoma ha mostrato una prestazione molto forte: sulla 125 cc di cilindrata più piccola, ha nuovamente conquistato un sensazionale quinto posto assoluto! Il 18enne ha vinto nuovamente anche la classe juniores dei corridori U21. Ha così combattuto fino al terzo posto nel suo campionato.

Il tracciato, già molto impegnativo, è stato reso qualche passo più difficile dalla pioggia della notte: il primo giro in particolare ha offerto sfide particolari in salita ma anche in discesa. Quanto sia stato difficile in realtà è dimostrato dal fatto che quasi la metà di tutti i partecipanti partiti sabato non ha raggiunto il traguardo domenica in classifica. Solo 66 dei 123 corridori originali sono stati in grado di portare le loro bici correttamente al parco chiuso alla fine.

Nella classe senior, solo sei dei 19 partecipanti originali hanno terminato. Il vincitore Martin Gottvald e il secondo classificato, Milan Skuta, hanno potuto sfruttare il vantaggio casalingo perché sono abituati a tali condizioni.

Tuttavia, non ci sono state lamentele, perché non era impossibile, come hanno dimostrato molti piloti. Ma lo spirito delle gare di enduro, di lottare e arrivare al traguardo, è stato ancora una volta estremamente coltivato qui. Non c’è da stupirsi che il polacco Dominik Olszowy si sia sentito così a suo agio lì: il pilota ospite, che di solito si concentra sui Campionati del mondo di Hardenduro, ha usato la gara nella Repubblica Ceca per prepararsi ai Campionati del mondo a squadre. Tra tre settimane gareggerà per la nazionale polacca. Il 21enne ha alzato l’asticella con un secondo posto nella classifica generale nella seconda giornata di gara.

Il prossimo appuntamento del Campionato Europeo, poi anche nella patria di Olszowy, la Polonia, sarà dopo l’”International Six Days Enduro” (ISDE) di settembre.

Maggiori informazioni e orari, risultati e link, ci sono sempre aggiornati e proprio sul sito ufficiale:

http://european-enduro.com/

Video in evidenza

Vai alla Tv Enduro

Sponsor

Eventi in evidenza

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Partner

RecentiGli Ultimi Articoli

Pin It on Pinterest

Condividi