HISPANIA RALLY

da | Mar 2, 2018 | Motorally, News

HISPANIA RALLY

HISPANIA RALLY

Dal 22 al 25 febbraio in Spagna e precisamente a Cuenca nell ‘entroterra di Valenciasi, si è svolta la 1° prova del neonato Campionato Europeo Rally Raid, la novità del 2018, che porterà i piloti di questa avvincente disciplina in diversi paesi del Continente: Spagna, Grecia, Italia e Romania. A Cuenca si è partiti con il piede giusto e l’Equipe di Motodes (Federazione Valenciana) ha allestito 4 giornate di gara convincenti e ben strutturate, con un percorso totale di 1140 km e 280 km di ss.

Nonostante le temperature mattiniere glaciali, la gara è scivolata via senza intoppi. Le speciali allestite in territori collinari con una vegetazione di conifere, sabbia e pietre, hanno creato un fondo duro ma ideale per la navigazione.
Le tappe sempre oltre i 250 km, con trasferimenti divertenti alla guida e speciali effettuate sempre nelle ore calde della giornata, hanno permesso agli oltre 60 piloti di effettuare un ottimo allenamento post invernale. 

I settori selettivi, tra i 70 e 80 km giornalieri, hanno impegnato a fondo i concorrenti. Un roadbook ben disegnato, con variazioni di fondo e note lunghe, è stato controllato e revisionato giornalmente in minima parte. Numerosi i piloti italiani che hanno partecipato a questa prova con un entusiasmo, sintomo del favorevole momento della disciplina.

Nella prima giornata presa immediata di contatto con il grande freddo mattutino (-6 gradi ) e la prima prova speciale del Rally in località Carboneras, dove Andrea Mancini faceva segnare la migliore prestazione assoluta, staccando di 31 secondi il francese Minaudier e il giovane Procaccini.

La tappa due del rally è stata sicuramente la più dura e navigata della competizione, il fondo duro e pietroso in territorio montano, ha messo alla prova i concorrenti ancora a corto di allenamento. Vittoria di pochi secondi del francese Minaudier grazie anche ad un errore di Mancini, che entra al c.o. con un minuto di anticipo, ancora terzo Emilio Procaccini con distacchi nel minuto dopo oltre un ora e 20 di speciale. In questa tappa si sono evidenziati i valori in campo, distacchi minimi per i primi 3 piloti (Mancini Minaudier e Procaccini) e più accentuati per il resto del gruppo, con gli spagnoli Andreu Batlles e Julian Villarubia che incalzano il podio.

Tappa 3 si è svolta nella stessa zona della tappa 1, con navigazione resa ancora più complessa dalla presenza delle tracce precedenti e fondo che con il passare dei concorrenti si era scavato e deteriorato molto.
Solo 4 secondi in tappa 3 dividevano i due alfieri del team Dirt Racing Beta di Paolo Machetti, distacco che nella generale permetteva a Andrea Mancini di partire per l’ultima giornata di gara in prima posizione, con 21 secondi sul francese.

Tappa 4 anchessa disputata in zona, è stata un susseguirsi di emozioni e colpi di scena. Una caduta di Procaccini a inizio speciale lo toglieva dalla classifica, Loic Minaudier in grande recupero e A.Mancini che commetteva un errore sul finale della prova cronometrata. Mentre tutto sembrava ormai definito un guasto tecnico fermava a due chilometri dall’arrivo il francese che perdeva la prima posizione assoluta, rischiando anche di non salire sul podio. Autore di una grande prova di tenacia e determinazione, il giovane transalpino spingeva la propria moto fino a raggiungere la discesa finale, stramazzando al suolo appena passato il traguardo. Vittoria finale assoluta di Andrea Mancini e Minaudeir che esauriva quasi completamente il proprio vantaggio, terminando in seconda posizione con meno di un minuto sul terzo classificato Andreu Batlles.

Ottima la prova generale di tutti gli italiani: Simone Agazzi al 4° posto assoluto, Roberto Rossini 5°, Fabio Mauri-Niki Giusti e Carlo Cabini vincitori delle rispettive classi e rammarico spagnolo per l’opaca prestazione di Marc Sola, ottimo pilota di enduro e autore di una buona prestazione alla recente Dakar 2018, ma mai in corsa per questo europeo, sua comunque la vittoria nella giornata finale.

Appuntamento per l’Europeo di specialità nel mese di maggio all’Hellas Rally che si svolgerà nella mitica città di Olimpia.

Romano Caviglia “Romanetta” Hispania rally 2018

1) MANCINI ANDREA
2) MINAUDIER LOIC
3) ANDREU BATLLES ALEJANDRO
4) AGAZZI SIMONE
5) ROSSINI ROBERTO
6) VILLARRUBIA GARCIA JULIAN ANGEL
7) GIUSTI NIKI
8) PASTORI CHRISTIAN
9) CATANESE FRANCESCO
10) CABINI CARLO AUGUSTO

Video in evidenza

Vai alla Tv Enduro

Sponsor

Eventi in evidenza

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Partner

RecentiGli Ultimi Articoli

Pin It on Pinterest

Condividi