RUSH FINALE PER IL TRICOLORE UNDER23/SENIOR

da | Set 24, 2015 | Enduro, News

RUSH FINALE PER IL TRICOLORE UNDER23/SENIOR

RUSH FINALE A SANT’ANGELO IN VADO PER IL TRICOLORE UNDER23/SENIOR

Siamo giunti al fatidico “rush finale” della stagione 2015. Domenica 27 settembre a Sant’Angelo in Vado, in provincia di Pesaro Urbino, andrà in scena l’ultimo appuntamento con il tricolore Under23/Senior e saranno proclamati i nuovi campioni italiani!
Cresce  l’attesa per questa tappa che era programmata inizialmente a Redipuglia (GO) e successivamente spostata nella ridente cittadina marchigiana, già protagonista del tricolore Enduro nel 2014 con l’organizzazione della quinta prova del Campionato Major.
Alla regia l’efficiente Motoclub T. Benelli – Sant’Angelo In Vado che, accolta la richiesta di recuperare l’ultima tappa del tricolore Under23/Senior, si è messo subito all’opera, disegnando e tracciando in soli due mesi la prova che determinerà i campionissimi 2015.
Due le prove speciali da affrontare, alle quali si aggiungerà un controllo tirato di circa 10 km. Scattate le ore 8.30 di domenica mattina, orario ufficiale di partenza della gara, i piloti al via si dirigeranno verso la prova in linea di circa 5km, sviluppata su un terreno misto, e che farà da anticamera a un lungo e divertente trasferimento che riporterà i riders nei pressi del paddock, dove sarà collocato il C.O.. Come nel 2014, il tracciato di gara prevede un giro a “8”, perciò l’assistenza sarà sistemata sempre all’interno della base logistica dell’evento.
Subito dopo il “pit stop” si partirà con il controllo tirato, sviluppato sulla cresta di una collina e su una mulattiera, terminato il quale, dopo un breve tratto, ci sarà il Cross Test, ricavato su un tratto in pendenza, caratterizzato da un terreno duro. Terminata la prova si rientrerà al paddock per la conclusione del giro.

La tensione e la concentrazione domenica sarà ai massimi livelli; nella maggior parte delle categorie la posta in gioco è alta e sono pochi gli atleti che potranno condurre una gara cercando di amministrare. A Varzi, sede del quarto appuntamento 2015 svoltosi lo scorso 26 luglio, abbiamo già potuto festeggiare un tricolore, quello della Lady Cristina Marrocco (Yahama), laureatasi campionessa italiana con una prova d’anticipo. Aperte le battaglie nelle altre categorie; partendo dalla E3, sono solamente due i punti che servono a Andrea Castellana (Husqvarna) per fregiarsi del titolo di campione italiano 2015. Il piacentino conduce infatti la categoria con 75 punti, contro i 56 di Robert Malanchini (Ktm) e i 50 di Mattia Giulietti (Husqvarna), rispettivamente secondo e terzo. Nella E2, testa del campionato per Dawid Ciucci su Beta che dovrà ottenere almeno la seconda posizione per rimanere leader della classe; a contrastarlo Guido Conforti (Yamaha) che lo insegue a cinque punti di distacco, mentre il terzo posto è occupato da Matteo Cavallo (Ktm) con 60 punti. Sono invece 58 i punti per Mattia Ferrari, vincitore della prova di Varzi.
Undici punti e sarà titolo italiano nella E1 4TU per Nicolò Bruschi (Honda), attuale leader con 77 lunghezze, dieci in più rispetto a Matteo Rossi su Ktm, primo classificato a Varzi e autore di una magistrale prova agli Assoluti d’Italia dello scorso weekend dove ha fatto registrare il miglior tempo nella prima prova in linea della giornata. Più distaccato Edoardo Lazzarini (Husqvarna), terzo con 47 punti.
Riccardo Crippa non dovrà andare oltre la decima posizione per assicurarsi il titolo stagionale; al pilota del Team Yamaha Gaiardoni servono infatti sei punti per laurearsi campione italiano davanti a Michele Marchelli, in sella alla Husqvarna del Team Osellini, attualmente secondo e Mirko Spandre (Ktm), terzo, rispettivamente con 63 e 58 punti.
Tra i giovani della 125 cadetti, vetta della classifica per Matteo Pavoni (Ktm) con 71 punti; il portacolori del Desio Corse guida la generale della sua categoria precedendo Lorenzo Macoritto, sempre su Ktm, secondo ma con l’handicap di uno zero nella tappa inaugurale di Ottobiano, e Andrea Manarin (Yamaha-Miglio), terzo.
Nella 50 codice brillano i colori del Team Italia con Andrea Verona (Beta), Claudio Spanu su Suzuki Valenti e Giovanni Bonazzi (Beta) che occupano le prime tre posizione con 73, 67 e 54 punti. La sfida sarà tutta tra Verona e Spanu, con il pilota veneto che dovrà ottenere almeno un terzo posto per aggiudicarsi la medaglia d’oro.

Ma occhi puntati anche sul tricolore Senior, e in particolar modo nelle categorie E1 2TS ed E1 4TS, dove la lotta per il gradino più alto del podio sarà più che mai serrata. 
Nella E1 2TS solamente un punto separa i primi tre classificati! Al comando con 70 punti c’è Mattia Traversi mentre al secondo e terzo posto troviamo Luca Rovelli tutti edue su Husqvarna e Simone Zaffaroni (Yamaha), entrambi a 69 lunghezze. Chi starà davanti a Sant’Angelo in Vado sarà il nuovo campione italiano 2015!
E anche nella E1 4TS chi concluderà la propria gara facendo registrare il minor tempo sarà il nuovo tricolore della stagione in corso. A contendersi la medaglia d’oro Jacopo Cerutti in sella alla Honda ed Andrea Bassi su Suzuki, entrambi primi a pari punti. Molto più distaccato Federico Ulissi (Ktm), che occupa il terzo posto con 56 punti.
Nella E2S servirà un solo punto a Diego Nicoletti (Beta) per assicurarsi il titolo 2015. Il pilota vicentino conduce la classifica della categoria a 74 lunghezze, mentre a ben venti punti di distacco troviamo i due principali inseguitori, Andrea Balboni (Suzuki) e Roberto Rota (Ktm). Sono quattro i punti necessari invece al portacolori GasGas Luca Marcotulli per vincere la E3S. Alle spalle di Marcotulli occupano la seconda e terza posizione Umberto Boffa su Husqvarna e Andrea Belotti (Ktm), rispettivamente con 57 e 55 punti.

Tra le squadre, nel campionato Under23 prima posizione per il Motoclub Pavia Enduro con 212 punti, seguito dal Motoclub Lumezzane a 199 punti e dal Trial David Fornaroli con 196 punti. Nel tricolore Senior comando della generale per la formazione del Trial David Fornaroli, in testa al campionato con 218 punti, contro i 185 dell’Intimiano Natale Noseda e i 156 del Motoclub Desio.

Tra i Team Indipendenti Under23 a primeggiare è il Team Osellini Husqvarna con 196 punti, 16 in più rispetto a il Team Diligenti. Terzo posto per il KTM Sissi Racing, medaglia di bronzo con 149 punti. Tra i Senior leadership per il Team Diligenti (129 punti), seguito dal Team Osellini Husqvarna (109 punti).

Monica Mori
Ufficio Stampa MaxiM

Video in evidenza

Vai alla Tv Enduro

Sponsor

Eventi in evidenza

Non ci sono eventi in programma

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

Partner

RecentiGli Ultimi Articoli

Pin It on Pinterest

Condividi